News

TUTTO LO SPORT A CREMA E NEL CREMASCO

domenica 24 febbraio

Un nuovo centro per Pallacanestro Crema: ufficiale Di Meco

Ingaggiato il classe '97 scuola Armani Milano: una nuova freccia nella faretra di coach Garell per puntare alla salvezza
Un nuovo centro per Pallacanestro Crema: ufficiale Di Meco

La Pallacanestro Crema comunica l’ingaggio del centro Manuel Di Meco, scuola Armani Milano.

Nato a Milano il 22 marzo 1997, 200 cm di altezza, Di Meco ha giocato la stagione scorsa nella Pallacanestro Alto Sebino in Serie B collezionando 17 minuti di media a partita, 159 punti complessivi e 89 rimbalzi, firmando poi in estate per Domodossola.

Cresciuto nelle giovanili della Armani Milano, ha giocato in doppio tesseramento nelle giovanili del club milanese e in Serie C a Boffalora nella stagione 2013/2014 e 2014/2015; nella stagione 2015/2016, sempre in doppio tesseramento è stato a Bernareggio (99 punti per lui) e la stagione successiva è stato protagonista di una stagione positiva alla Robur Saronno in C gold (221 punti).

Si tratta di un lungo molto interessante, che nonostante la giovane età ha già ottenuto minutaggi importanti in serie B ed è giocatore completo in possesso di una buona mano e di buoni fondamentali; nel suo bagaglio anche il tiro da tre (31% nell’ultima stagione); 8.1 punti a partita in 21′ circa di utilizzo i suoi numeri nella prima parte della stagione.

“Manuel è un lungo mobile, un giocatore intenso con una mano molto educata dal perimetro”, il commento di coach Garell, “Viene a Crema con grande entusiasmo e questo è molto importante. È un giocatore meno d’area rispetto a Pedrazzani, ma corre molto bene sul campo”.

Queste le prime parole di Di Meco da giocatore della Pallacanestro Crema: “Il motivo principale per cui ho scelto di venire qui a Crema e perché sono convinto che qui ci si possa salvare. Sono arrivato con le migliori intenzioni per dare una mano ai compagni e al coach per raggiungere l’obiettivo finale:la salvezza!”
Che tipo di giocatore ritieni di essere? “Penso di essere un giocatore di sistema e che in buon sistema, come sono convinto sia qui a Crema, possa fare bene, giocando con grinta e voglia di fare”.