News

TUTTO LO SPORT A CREMA E NEL CREMASCO

domenica 24 febbraio

Pergolettese fermata nel testa-coda: Oltrepovoghera corsaro al Voltini

Gialloblù sorpresi dal gol ospite in avvio di ripresa e ko in un finale ad alta tensione: ora il Modena accorcia a -3
Pergolettese fermata nel testa-coda: Oltrepovoghera corsaro al Voltini

SERIE D – Girone D
PERGOLETTESE – OLTREPOVOGHERA 0 – 1
11′ s.t. Monopoli

PERGOLETTESE: Stucchi, Manfroni, Villa, Manzoni (16′ st Schiavini), Lucenti, Bakayoko, Piras (42′ st Fabbro), Cazzamalli, Bortoluz (24’st Bitihenbe), Franchi, Morello (24′ st Russo).
A disposizione: Chiovenda, Fanti, Panatti, Muchetti, Riboli.
Allenatore: Contini Matteo

OLTREPOVOGHERA: Cozza, Colombini, Soresina, Luciani, Allodi, Bertelli (43’st Domenichetti), Colonna (26’st Maione), Monopoli, Cominetti, Casiraghi(45’st Bondi), Greco (37’st Galtarossa).
A disposizione: Sadiku, Bassi, Lupo, Coppola, Puskaric.
Allenatore: Dicuonzo Giuseppe

Arbitro: Sig. Grasso Gianluca della Sez. di Ariano Irpino
Ammoniti: Lucenti, Colonna, Allodi, Bertelli, Piras, Bakayoko, Maione
Espulsi: al 28′ st Cazzamalli per doppio giallo; allontanato l’allenatore Contini al 30′ st per proteste
Note: giornata soleggiata, terreno in buone condizioni, angoli 9 -2 per la Pergolettese, rec. 1+5, spett.650

Nella giornata in cui meno te lo aspetti, la Pergolettese incappa nella seconda sconfitta dell’era Contini: proprio la gara con l’Oltrepovoghera, ultima della classe, interrompe la serie gialloblù di 8 vittorie consecutive e riduce a 3 i punti di vantaggio sul Modena, netta vincitrice nella gara casalinga contro il Fanfulla, prossimo avversario dei cremaschi.

Gli ospiti hanno conquistato l’intera posta in palio con una conclusione dal limite di Monopoli, infilata nell’angolino a destra del sorpreso Stucchi all’11’ del secondo tempo, riprendendo un pallone rinviato centralmente da Manfroni.

Per il resto della contesa, l’Oltrepovoghera ha messo in campo tanta difesa, con interventi spesso al limite del regolamento (a volte anche oltre), su cui un incerto direttore di gara ha spesso sorvolato, facendo irritare oltremisura i giocatori di casa. Del nervosismo latente sul rettangolo di gioco hanno fatto le spese Cazzamalli, espulso per doppio giallo al 28’ del secondo tempo (due gialli rimediati nella stessa azione di gioco, per presunto fallo e susseguente protesta) e poi l’allenatore Contini, allontanato dal campo al 30’ della ripresa per uno scatto di nervosismo, causato da una ammonizione non comminata per un brutto fallo a metà campo; proteste con l’assistente di linea, il quale ha poi richiamato l’attenzione dell’arbitro irpino, invitandolo ad abbandonare la panchina.

Questi episodi non sono però alibi per la sconfitta casalinga, dato che la Pergolettese è stata una brutta copia dell’agguerrita formazione che ha scalato la classifica fino alla vetta. Un discreto primo tempo, in cui però non si sono segnalate grosse occasioni da rete, nonostante la continua pressione verso l’area avversaria, ha fatto da contraltare una ripresa giocata con nervosismo, con poca lucidità, senza mai riuscire a trovare la giocata vincente. Il gol subìto a inizio ripresa ha fatto aumentare la frenesia nelle giocate dei gialloblù per recuperare il risultato, di contro facendo aumentare la carica nervosa dei giocatori ospiti che, stringendo le maglie e con un atteggiamento difensivo dalla gran vigorìa, hanno portato a termine una impresa sulla carta proibitiva alla vigilia, conquistando l’intera posta nella tana della capolista.

Nella seconda parte di gara, le uniche azioni degne di nota sono state un colpo di testa di Cazzamalli al 27′ della ripresa, terminato di poco a lato, e una bella girata volante di Schiavini, che ha sorvolato di poco la traversa. Per gli ospiti vogheresi, oltre al gol, una traversa colpita fortuitamente dal difensore gialloblù Manfroni nel tentativo di rinviare e, nei minuti di recupero un palo esterno colpito da Cominetti dopo una ripartenza. Solo una giornata storta per la capolista o un calo di tensione e di forma? La trasferta di Lodi dovrà dare una risposta alla domanda.

 

G.W.Pellegrini 
ufficio stampa U.S. Pergolettese